Fare coding con i droni? Si può!

L’intervista a Matteo Bonanno della Cooperativa sociale Il Torpedone Onlus, organizzatore dell’evento Meet and Code 2018 “Game of drones: fare coding con i droni”

# meetandcode #codeEU # SAP4Good
15.07.2019

Games of drones Meet and Code 2018

Nel 2018 la prima edizione italiana di Meet and Code ha coinvolto oltre 3.600 bambini e ragazzi che hanno partecipato ai 35 eventi organizzati nell’ambito della Code Week europea in 30 città italiane grazie al finanziamento di Meet and Code.
Grazie a questi eventi i giovani coinvolti hanno potuto scoprire il lato divertente della tecnologia, e iniziare un percorso di accesso alle digital skills, requisito fondamentale per tutte le professioni del futuro.

Cosa aspetti a candidarti a Meet and Code con la tua Non Profit e proporre un evento sul coding?! Le sottoscrizioni sono aperte fino all’8 settembre 2019 sul sito meet-and-code.org! Ma ricorda: first come, first served! Prima proponi il tuo evento, e più possibilità avrai di ottenere il grant di 500 euro per realizzarlo!
 
Per ispirarti leggi la nostra intervista a Matteo Bonanno della Cooperativa sociale Il Torpedone Onlus, che ha partecipato a Meet and Code 2018 con l’evento “Game of Drones. Fare coding con i droni”.

Come è nata l'idea del tuo evento Meet and Code 2018?
Volevamo sperimentare un evento di coding coi droni che avevamo in mente offrendolo alle scuole con cui già collaboravamo e alla cittadinanza. Meet&Code ci ha permesso di proporre il nostro evento su larga scala e in un contesto di ampio respiro.

Il grant ricevuto da Meet and Code è stato importante? A cosa è servito?
E' stato molto importante. Abbiamo potuto comprare una buona parte delle attrezzature che servivano alla realizzazione dell'evento, e che ancora oggi utilizziamo per proporre l'attività.

Che impatto ha avuto l'evento sulla tua comunità?
L’impatto è stato ottimo. Ha coinvolto molti ragazzi, non solo della scuola in cui l'abbiamo realizzato, ma anche delle altre scuole cittadine. I genitori sono venuti ad assistere, e qualcuno ha iniziato a sperimentarsi in successivi percorsi che abbiamo attivato, stimolato da ciò che ha potuto scoprire all'evento Meet&Code.

Puoi riportarci alcuni riscontri che hai ricevuto dai partecipanti?
Potete vederli voi stessi. Abbiamo realizzato questa piccola clip https://www.youtube.com/watch?v=pNOeteAcHyw&t=5s alla fine della quale ci sono delle mini interviste ad alcuni dei partecipanti.

Perché pensi che le competenze digitali siano importanti?
Perchè, come dice Mitch Resnick del MIT, le nuove tecnologie sono un linguaggio espressivo delle nuove generazioni, e se le competenze digitali non crescono, i ragazzi avranno meno strumenti per esprimere se stessi.

Cosa diresti a coloro che non hanno ancora deciso di candidarsi a Meet and Code 2019?
Ovviamente di farlo. Oltre al contributo che sicuramente è importante, è l'occasione per sentirsi parte di una community globale. Ad ogni gruppo incontrato all'evento abbiamo sempre fatto presente che insieme a loro, in quel momento, in tutta Europa altri ragazzi e ragazze come loro stavano cimentandosi con esperienze simili.